Aggiornamento sulla Siria e sulla possibilità di un intervento umanitario

s-SIRIA-mini.jpg Il 28 Aprile, 35 eminenti giuristi dell'Associazione Legale Internazionale ALI (una delle più influenti organizzazioni non -governative che operano a livello globale, e di cui - per questioni di trasparenza va detto - la sottoscritta è Ufficiale per i Diritti Umani) hanno pubblicato una lettera aperta al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon, alla Sotto-Segretaria per gli Affari Umanitari Valerie Amos, e ai dirigenti delle cinque organizzazioni umanitarie che fanno capo alle Nazioni Unite: l' UNICEF, il programma alimentare mondiale, l'agenzia ONU per i rifugiati palestinesi, l'organizzazione mondiale della sanità, e l'alto commissariato per i rifugiati.

Nella lettera (che può essere letta in inglese qui) i giuristi, tra cui figurano eminenti personalità del diritto internazionale, lanciano un appello alle Nazioni Unite ed ai capi delle agenzie umanitarie, invocando una maggiore risolutezza in Siria.

La lettera condanna le violazioni manifeste del diritto umanitario portate avanti 'arbitrariamente' dal governo siriano ed 'alcuni membri dell'opposizione', aggravate da ciò che i giuristi definiscono...




  •  
  •  
  •  
  •  
Traduzione
Englishالعربية中文(简体)ItalianoFrançaisDeutsch日本語한국어PortuguêsРусскийEspañolSvenskaTürkçe
by Transposh - plugin di traduzione per woedpress

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>